Abbigliamento ufficiale d’Istituto: nuove date per prenotarlo!

E’ possibile ordinare i materiali personalizzati della nostra scuola.

I materiali sono ordinabili all’interno dello store online a noi dedicato: https://ima.actionschool.it/

Lo scaglione di ordini è aperto dal 16 maggio al 16 Giugno 2022.

Gli ordini che giungeranno dopo la chiusura dello scaglione oltre il 16 giugno verranno gestiti sulle scorte di magazzino quindi non garantiti.

La consegna avverrà a settembre direttamente presso la scuola oppure a casa vostra, selezionando il corriere espresso.

 Trovate sul portale oltre alla tabella taglie, alcuni video tutorial per poter misurare e scegliere la taglia adeguata da ordinare.

In ogni caso potete contattare i fornitori per qualunque domanda sia sulle vestibilità sia sulle problematiche di acquisto via mail info@actionschool.it

KIT SCUOLA UFFICIALE Istituto Maria Ausiliatrice Montebelluna

Aiutaci ad aiutare!

Sul principio del 1858 don Bosco deve estinguere un grosso debito, ma non ha un centesimo in tasca. Il creditore aspetta già da tempo e per il 20 del mese vuole assolutamente essere pagato. In quelle strettezze, don Bosco chiama alcuni ragazzi: «Quest’oggi ho bisogno di una grazia particolare», dice loro; «io andrò in città e durante tutto il tempo che vi rimarrò, qualcuno di voi sia sempre in chiesa a pregare». I ragazzi glielo promettono. Don Bosco esce. Giunto presso la chiesa dei Preti della Missione, in via Arcivescovado, gli si avvicina uno sconosciuto e garbatamente gli presenta una busta con dentro parecchi biglietti da mille lire, una somma altissima per quel tempo. Meravigliato del dono, Don Bosco esita nell’accettarla: «A che titolo mi offre questa somma?» «Prenda e se ne giovi per i suoi ragazzi», insiste lo sconosciuto. E si allontana senza palesare il donatore.


L’Istituto Maria Ausiliatrice come istituto scolastico paritario senza scopo di lucro, può ricevere donazioni da parte di aziende o di persone fisiche.

Effettua una donazione per contribuire a sostenere gli allievi e le famiglie in difficoltà nel pagamento della retta scolastica. Oppure effettua una donazione per contribuire alla realizzazione di progetti, all’attivazione di laboratori o all’organizzazione di eventi culturali che tengano conto dei bisogni formativi degli alunni, ampliando l’offerta formativa.

Effettua una donazione per contribuire ad accogliere ragazzi e giovani nelle attività di doposcuola e del tempo libero.

Le erogazioni in denaro devono essere effettuate con mezzi tracciati (versamento bancario o postale, con carte di debito, di credito, prepagate o assegni bancari e circolari). La detrazione non spetta se sono effettuate in contanti.
In tal caso l’erogazione liberale è detraibile dall’imposta sul reddito delle persone fisiche e deducibili dal reddito d’impresa, secondo la normativa vigente.

Bonifico Bancario

Conto corrente bancario intestato a:
Ente Collegio Immacolata della SDB

BANCO BPM
IBAN: IT06K0503461820000000004331


Anche una donazione minima può aiutare a sostenere le attività a favore di bambini, adolescenti, giovani e famiglie sul territorio.


Per informazioni: amministrazione@aliceinwonderland

Gennaio: mese salesiano

l nostro ritorno a Scuola ha sempre un sapore speciale: gennaio è il mese di Don Bosco, padre, maestro e amico della gioventù!Come Istituto, scegliamo di viverlo da vera comunità in cui Scuola Primaria, con docenti e bambini, famiglie, doposcuola e suore condividano pezzetti preziosi di preghiera, gioco e riflessione.

Ecco il percorso che attraverseremo in questo mese! Scarica l’infografica per segnare gli appuntamenti più importanti di questo gennaio salesiano!

«Dite ai miei giovani che li aspetto tutti in paradiso» (Don Bosco)

Iscrizioni anno scolastico 2022/2023

In attesa dell’ultimo Open Day, che si terrà VENERDÌ 14 GENNAIO 2022, ricordiamo che DAL 4 AL 28 GENNAIO 2022 sono aperte le iscrizioni per l’anno scolastico 2022/2023.

Per ottenere qualsiasi informazione, anche in merito alla procedura online di iscrizione, vi invitiamo a contattare la Segreteria tramite:
Posta elettronica, all’indirizzo segreteria@imamontebelluna.it
Telefono, al numero 0423/22186 dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:30.

Per visionare l’offerta formativa e gli ambienti, rimandiamo alla gallery presente nel sito e alla seguente presentazione:
Open Day Istituto Maria Ausiliatrice

La nostra Scuola è pronta ad accogliervi!


Servizio Civile Nazionale: un anno che cambia la vita!

Con Don Bosco per i giovani!
Vuoi spendere un anno della tua vita mettendoti in gioco per gli altri? Vuoi vivere un anno che ti cambia la vita?
Se hai dai 18 ai 28 anni e cerchi una risposta a queste domande, ecco una occasione per te! Partecipa al bando per poter fare un anno di Servizio Civile presso il nostro Istituto!

Di seguito le testimonianze di chi ha sperimentato o sta sperimentando la ricchezza dell’esperienza di Servizio Civile.

Stefano, civilista nella Scuola Primaria nell’anno scolastico 2020/2021 scrive:
«L’esperienza del servizio civile mi ha regalato libertà e spensieratezza.
Il percorso nella scuola mi ha dato la possibilità di scoprire se i miei sogni e le mia ambizioni future potessero avere una certa realizzazione e concretezza… chi sono? E per chi sono?
Domande che hanno cominciato a trovare risposta qualche anno fa e che con l’anno (sfortunato per via del covid) di Servizio Civile hanno trovato ancor più sostanza.
La bellezza di trasmettere ciò che sei e poi ciò che insegni a dei bambini e ragazzini è stata la conferma più grande.
“Vivere con gioia”, questa è per me è stata la chiave dell’intera esperienza…non solo in aula ma in particolare, se non di più, durante i momenti meno formali: ricreazioni, mensa, uscite ed eventi.

Allora ecco che scopri qualcosa di più di te per donarlo ai bimbi, mentre loro ti aiutano a conoscerti perché toccano corde del cuore che prima erano nascoste o poco toccate.
E poi cosa rimane? Certo delle risposte, certo degli aneddoti divertenti, certo le fatiche e le difficoltà di alcuni, ma se la vivi al 100% non potrai mai dimenticare ogni singolo bambino e ognuno di loro si ricorderà di te…il ricordo è la cosa che mi riscalda ancor di più il cuore e che mi conferma che la scelta fatta e le scelte future devono essere in o per quella strada.»

Samuele, civilista nella Scuola Primaria e nel doposcuola nell’anno scolastico 2020/2021 scrive:
«Ho deciso di svolgere un anno di Servizio Civile presso l’Istituto perché dentro di me sentivo il bisogno di capire se fare l’insegnate potesse essere la mia strada. Ad oggi posso dire che collaborare nella grande missione dell’istruzione e educazione di bambini e ragazzi mi ha decisamente aiutato a fare chiarezza nei miei desideri per il futuro.
Il Servizio Civile per me è stato un anno ricco di sorprese, di soddisfazioni, ma anche di fatiche: lavorare tutto il giorno affianco a bambini e ragazzi richiede moltissime energie e molta pazienza, bisogna sempre tenere a mente qual è il motivo per cui tu sei affianco a loro. Non nascondo che ci sono state giornate difficili, con qualche arrabbiatura, in cui sono tornato a casa triste e deluso, ma fa parte del gioco. Le soddisfazioni tuttavia sono state enormemente più grandi, come la fiducia nei miei confronti da parte dei bambini, e il bellissimo rapporto instaurato durante l’estate con gli animatori del Grest e con chi mi ha accompagnato durante tutto l’anno in questa bellissima esperienza.
Servizio Civile per me è stato più sinonimo di ricevere che di dare. Sono veramente grato di aver avuto questa preziosa opportunità, vissuta mettendomi in gioco al 100% e fidandomi di chi si è fidato di me

Alice, civilista nella Scuola Primaria nel corrente anno scolastico scrive:
«Il servizio civile per me è un’esperienza inaspettata, arrivata per caso, in un periodo strano della mia vita.
Sto vivendo questo percorso da ormai 7 mesi, ma mi sento a casa dal primo giorno.
Se dovessi descriverlo in tre parole, direi Comunità, Collaborazione e Valorizzazione.
Comunità perché l’aria che si respira è quella di una famiglia accomunata da uno sguardo di attenzione e amorevolezza verso il prossimo.
Collaborazione perché c’è sempre l’intenzione di andare nella stessa direzione, confrontandosi con chi ci sta affianco e ci guida, aiutandosi l’un l’altro.

Valorizzazione perché, da quando sono qui, ho riscoperto alcune cose di me che avevano perso valore e che ora invece sto riconsiderando preziose, soprattutto se messe al servizio degli altri.

Un poeta inglese del 1800 disse: “Dove l’amore e la capacità lavorano insieme, aspettati un capolavoro”.
Ora, non so se effettivamente sarà un capolavoro, ma per il momento devo dire che le premesse ci sono tutte!»

Francesca, civilista nel doposcuola per la Scuola secondaria nel corrente anno scolastico scrive:
«Servizio civile un anno che ti cambia la vita? verità o bugia?
Secondo la mia esperienza di quest’anno, oserei dire questa domanda: quanto sei disposto a lasciare che un anno vissuto a pieno al servizio dei più piccoli possa realmente farti gustare a pieno la vita?
Un anno che mi sta facendo toccare il paradiso in terra, attraverso la semplicità di un chiacchierata con i ragazzi durante la mensa, un partita a rugby o nel gioire insieme per un voto positivo preso la mattina a scuola.»

Le candidature dovranno essere presentate esclusivamente on line tramite identità digitale Spid entro le ore 14 del 26 GENNAIO 2022 .
Per informazioni sull’esperienza di #ServizioCivile consulta il sito https://www.donboscoland.it/…/servizio-civile…

Mettiti in gioco insieme a noi..nel servizio verso l’Altro!

Amati e chiamati #unpanepertutti

Cari genitori,
eccoci arrivati al tanto atteso appuntamento con il Santo Natale e con esso la prosecuzione del percorso pastorale in preparazione a questo momento speciale.
L’obiettivo per questo mese è di stimolare i bambini ad una riflessione sull’importanza del pane, non solo come alimento che sfama, ma anche come simbolo del dono che Gesù ci fa di sé stesso a partire dalla sua nascita.

Gesù è nato a Betlemme che etimologicamente significa “casa del pane”. Viene poi fasciato da Maria e posto “in una mangiatoia” (Luca 2,7), lo stesso bambino, Gesù, che divenuto adulto si definirà “il pane della vita” (Giovanni 6,35).
Da qui il titolo del tema del mese “Amati e chiamati #un panepertutti“.

Lo scorso giovedì i nostri ragazzi hanno con gioia rivisto Brusco, Vanesio e Nonso, i temerari pirati che hanno coinvolto tutti noi ad accogliere la chiamata per intraprendere un viaggio alla scoperta di un misterioso tesoro.
Stanchi per il lungo viaggio ed affamati perché rimasti senza provviste, i tre sono approdati ad Isla Navidad per procurare scorte di cibo.
Sull’isola hanno conosciuto un simpatico panettiere che ogni giorno sfornava pane che poi donava gratuitamente alle persone che ne avevano bisogno, gesto che gli procurava tanta gioia. Colpiti da tanta felicità, i pirati, hanno ripreso il loro viaggio con un rinnovato atteggiamento positivo l’uno verso l’altro.

Sull’esempio degli amici pirati, abbiamo chiesto ai nostri ragazzi di pensare e poi mettere in pratica, un impegno personale per costruire un clima di classe sereno. Tale impegno è stato poi scritto su una stellina che verrà utilizzata per decorare il cielo di uno speciale presepe comunitario.

Ma la proposta non si conclude qui! Bambini ed insegnati diventeranno panettieri per un giorno e si cimenteranno con la pasta di sale per realizzarne i personaggi e gli ambienti.
Pertanto, a partire dalla prima settimana di Avvento, ogni classe, guidata
dalla propria insegnante assistente, creerà con la pasta di sale, durante l’orario scolastico, gli elementi utili per allestire il presepe comunitario.

Verranno, infine, fatte diverse foto al presepe comunitario da utilizzate come biglietti di auguri di Natale per gli ospiti delle realtà fragili e di cura del nostro territorio conosciute lo scorso anno, nel progetto #intornoanoi.

Natale è anche una festa da preparare in famiglia. Perciò, cari genitori, a voi chiediamo di aiutare i vostri figli a realizzare, con la pasta di sale, gli
elementi per costruire il presepe di classe.

Il Natale ci introduce anche al concetto di “dono”, di amore gratuito: “Dio ha tanto amato il mondo da dare il Suo Figlio unigenito”.
Quindi sull’esempio del grande dono di Dio, con semplicità ma tanto amore, proponiamo a tutta la comunità scolastica una raccolta di generi alimentari a lunga conservazione da consegnare, al termine del periodo natalizio, ad alcune associazioni locali che si occupano del sostegno delle famiglie bisognose, impoverite anche a causa della recente situazione storica.

«È Natale ogni volta che permetti a Dio di amare gli altri attraverso di te». (Madre Teresa di Calcutta)

A tutti voi auguriamo di trascorrere un Natale sereno e gioioso.

Maestra Elisa Rossin e tutto il gruppo referente del progetto Pastorale

L’amore è…

25 novembre – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne

La classe Quinta, giovedì 25 novembre, ha celebrato l’amore denunciando la violenza contro le donne, in tutte le forme che sono lontane dal voler bene.
Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne la classe ha dedicato del tempo alla riflessione sulla violenza, dialogando con maturità, cominciando da alcune domande chiave:
“Che cosa è la violenza?”, “Perché una giornata dedicata solo alla violenza sulle donne?”, “Chi sono gli uomini violenti?”, “Perché alcuni uomini sono violenti?”
Arrivando, alla fine, alle due domande centrali: “Violenza è amore?” e “Cosa è allora l’amore?”

Concordando sull’enorme distanza che intercorre tra gli atti di violenza e il puro sentimento dell’amore, gli alunni si sono messi in gioco scrivendo dei versi poetici che racchiudono la loro forza, sensibilità e verità su questo delicato tema.
Ecco alcuni dei loro pensieri:
“L’amore è come il sole splendente”
“L’amore richiede tempo”
“L’amore è una nave in mezzo alla tempesta”
“L’amore è un terremoto”
“L’amore è vita”

I loro pensieri hanno trovato, infine, spazio nel cortile della Scuola per essere monito e promemoria per tutti i loro compagni più piccoli.

Martina Malamocco, insegnante referente della classe 5^A

La nostra terza edizione di #ioleggoperché


La Scuola Primaria Maria Ausiliatrice è giunta alla sua terza partecipazione a #ioleggoperché, una preziosa iniziativa nazionale che permette di arricchire le biblioteche scolastiche!

#Ioleggoperché 2021 è un’edizione da record!
Infatti, sono coinvolti 3.410.023 alunni, 20.388 scuole e 2.743 librerie.

Per scoprire qualche informazione in più potete visitare il sito
del progetto: https://www.ioleggoperche.it/
Il nostro Istituto crede molto nel valore della lettura e della conoscenza e, per questo, invitiamo le famiglie a contribuire perché per diventare lettori bisogna circondarsi di libri.

La nostra Biblioteca Scolastica

Come fare?
È sufficiente recarsi presso la Libreria Zanetti o la Libreria Logos di Montebelluna da sabato 20 a domenica 28 novembre, scegliere un libro che ci sta a cuore e donarlo alla nostra scuola affidandolo al libraio.
È possibile aggiungere anche una dedica personale!
Molti libri sono arrivati qui gli scorsi anni e sono stati aggiunti alla nostra biblioteca scolastica, in modo che i bambini abbiano la possibilità di visionarli, sceglierli e leggerli.

Il tema centrale dell’edizione di quest’anno è Ripartiamo dai libri e noi scegliamo di ripartire dai libri perché la lettura è un modo per conoscere, viaggiare, sognare.

Maestra Beatrice Cavallin, docente referente del progetto