Le Famiglie raccontano…il primo giorno di Scuola!

By Istituto Maria Ausiliatrice Montebelluna / 2 Novembre 2020

La 1^A e l’inizio di una nuova, meravigliosa avventura.

Dopo mesi di incertezza, l’inizio di quest’anno scolastico ha avuto un sapore ancor più speciale del solito: il sapore della ripartenza, della voglia entusiastica di riprendere quanto lasciato aperto quel 22 febbraio, ma soprattutto dell’accoglienza. Sì, perché in questo caldo settembre avremmo accolto a braccia aperte 21 bambini e bambine, insieme alle loro famiglie, per dare avvio a quello che è il percorso nella Scuola Primaria.
Energia, coinvolgimento, occhi vispi e desiderosi di imparare: questo quanto abbiamo percepito sin dal primo incontro con la nuova 1^A; dialogo, comunanza di intenti e desiderio di crescere insieme ciò che, invece, abbiamo condiviso con i loro genitori che raccontano qui, nero su bianco, le emozioni di questo primo giorno di Scuola.

La classe 1^A durante la festa di Accoglienza.

Donatella, mamma di Leonardo, scrive: «Il 24 febbraio l’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia era stato interrotto bruscamente e ci aveva colto impreparati…una primavera passata in casa ed un’estate per recuperare un po’ della normalità dei tuoi 5 anni: fattoria didattica, un po’ di mare, nuovi amici e tante corse. Adesso dopo più di 6 mesi senza i compagnetti, i maestri e la classe, si ri-cominciava o meglio si cominciava la nuova avventura della Scuola Primaria… qualche giorno di ritardo per una bronchite, ma alla fine il tuo primo giorno è arrivato.
L’impazienza negli occhi appena sveglio, la nuova uniforme da indossare, lo zaino e l’astuccio di Spiderman, i quaderni con le copertine colorate, le etichette con il tuo nome, la merenda e quella mascherina che dice che sei diventato più grande…tutto pronto!
Via, si va… Papà, Lorenzo ed io ad accompagnarti emozionati e quando Suor Serena ti ha accolto per portarti in classe sei entrato felice in cortile senza nemmeno voltarti! “Ehmm…ho perso 4 giorni di scuola …. ma adesso sono arrivato”.
Una risata per scacciare la commozione nel vederti crescere così in fretta, che la vita è bella anche in un anno così difficile, una foto di schiena (!)… vai Leo, continua a stupirci, ad aver voglia di imparare ogni giorno, non smettere mai di farci  sorridere con la tua risata!»

Martina, mamma di Giulio, scrive: «Quest’insolito avvio di anno scolastico si è caratterizzato da emozioni contrastanti, tanta infatti era la gioia di ritornare alla socialità, ma molti erano anche i dubbi, tanti i “se”, i “ma”, i “come faranno?”.
Poi è arrivato il grande giorno, e respirando la loro felicità sono riusciti a spazzare via ogni mio dubbio e paura. È stato bellissimo percepire, nonostante il metro di distanza e le mascherine, i sorrisi negli occhi dei bambini, delle maestre e di tutta la comunità. 
In questo momento così pieno di incertezze, dai nostri bambini abbiamo molto da imparare…primo fra tutti la loro capacità di abbracciarsi con gli occhi».

Roberta, mamma di Vittoria e Matteo, scrive: «Nei giorni precedenti l’inizio scolastico i miei figli continuavano a chiedermi se sarebbero andati a scuola o se invece avrebbero dovuto fare come Emma (sorella maggiore e didattica a distanza), quest’incertezza ci ha causato non poca ansia.
Fortunatamente è arrivato il 9 settembre 2020: per noi è stato quello l’inizio, ci siamo avvicinati a quel cancello carichi di tante emozioni, nel mio viso è scesa qualche lacrima, loro con gli occhi sgranati ed il cuore in gola.
Sono entrati e la Ccuola ha preso forma, l’indomani con l’incontro con i genitori mi sono sentita accolta e completamente a mio agio, si respirava gioia, serenità ed oggi a distanza di un mese quella sensazione è diventata conferma. Sono entusiasti, felici e non importa se c’è la mascherina, l’igienizzante…l’importante sono i compagni, le maestre, le suore e sentirli cantare a squarciagola “sento la gioia gioia gioia, dentro il mio cuore, sento la gioia….” mi fa fare un respiro di sollievo e dire tra me e me “siamo proprio nel posto giusto“»

Elisa, mamma di Edoardo, scrive: «Mai come quest’anno l’ansia ci ha accompagnati fino al cancello della Scuola, un nuovo inizio per tutti; l’ultimo anno di Scuola dell’Infanzia lasciato a metà, l’isolamento, la poca socializzazione. Ma tu, tu mi hai spiazzata, perché nonostante tutto mi hai lasciato la mano e sei entrato a Scuola sereno, a testa alta, con il sorriso sulle labbra e una grande voglia di stare assieme ai tuoi coetanei e di imparare. Ti auguro di affrontare tutto quello che la vita ti proporrà, con l’entusiasmo del tuo primo giorno di Scuola Primaria.»

Elisa, mamma di Riccardo, scrive: «È stata davvero una grande emozione, dopo lunghi mesi di attesa e di incertezza, vedere il mio bambino percorrere con sguardo sereno e passo sicuro i suoi primi passi verso l’inizio della scuola primaria. E l’emozione si è accompagnata ad una gioia immensa nello scoprire che giorno dopo giorno quello sguardo diventava sempre più felice e quel passo si trasformava in una corsa verso gli amici e verso delle splendide educatrici che hanno saputo accoglierlo con vera amorevolezza, guidandolo senza mai forzarlo. Auguro a tutti un inizio ed un proseguimento della scuola con queste premesse, con la consapevolezza di aver scelto un ambiente davvero speciale per la formazione dei nostri bambini.»

Laura, mamma di Paolo, scrive: «Una delle immagini che mi porto nel cuore del tuo primo giorno di scuola è di te, che percorri il tragitto auto-cancello della scuola a fianco di tuo fratello. Io vi seguo un pò a distanza, lasciando a voi questo momento magico. Una sorta di passaggio di testimone: Stefano, che ha vissuto la comunità di Maria Ausiliatrice per cinque anni, che ti accompagna all’inizio della tua avventura, quasi a cederti gli spazi, le persone, i gesti, i sorrisi, che saranno i punti di riferimento anche del tuo percorso di crescita. Io vi guardo, commossa, serena e grata.»

Con queste parole cariche di speranza e gioia, auguriamo a tutti un meraviglioso Anno Scolastico!

Alice Bolzonello, insegnante referente di classe 1^A
Elisa, mamma di Edoardo 1^A
Elisa, mamma di Riccardo, 1^A
Martina, mamma di Giulio 1^A e Virginia 5^B
Donatella, mamma di Leonardo, 1^A
Laura, mamma di Paolo 1^A
Roberta, mamma di Matteo e Vittoria 1^A