Festa della Famiglia 2019: quando la Scuola diventa Casa!

By Istituto Maria Ausiliatrice Montebelluna / 4 Novembre 2019

Qualche settimana di preparativi, il coinvolgimento di tantissimi genitori e famiglie, l’emozione dei ragazzi di quinta, giunti al loro ultimo appuntamento da “allievi”, e dei più piccoli, pronti ad assaporare la magia di un pomeriggio di festa: tutti pronti per la “Festa della Famiglia 2019”!
Arriva finalmente domenica 27 ottobre e gli ambienti scolastici – cortile, palestra, salone – lasciano spazio a stand, postazioni di gioco, al mercatino delle quinte, al ristoro, ma soprattutto a moltissime persone che, per amore della nostra Opera, si sono dedicate con grande dedizione alla buona riuscita dell’evento!
Quanta emozione e quanta gratitudine nel vedere alunni ed ex alunni, familiari, docenti, educatori, suore ed animatori della Parrocchia passare con gioia un pomeriggio di condivisione e spirito di comunità: perchè fare Scuola passa anche da qui, dall’educare alle relazioni e al gusto di “stare insieme”.

Prima di lasciare spazio ai protagonisti della giornata, ringraziamo di cuore tutto il Comitato AGeSC e i genitori coinvolti nella buona riuscita dell’evento e l’Amministrazione comunale, nella figura dell’assessore Claudio Borgia, che continua a camminare con noi e a sostenerci!

Il direttivo AGeSC con l’Assessore comunale Claudio Borgia

Loredana, mamma di Andrea ci racconta: «La parola “festa” nella nostra Scuola ha un valore molto speciale perché: INSIEME SI STA BENE!.
Per questo motivo si può dire che anche quest’anno la tradizionale Festa della Famiglia è stata un gran successo!
Ci ha permesso di trascorrere momenti di gioco, divertimento, incontro, tra bambini genitori ed insegnanti: Momenti conviviali che sicuramente tutti noi custodiremo nei nostri  ricordi.
La buona riuscita è stato il risultato dell’impegno di tutti quanti e quindi un grande
GRAZIE a TUTTI!»

Laura, mamma di 5ªA, continua: «La Festa della Famiglia per noi è diventato un appuntamento al quale non poter mancare. Anno dopo anno abbiamo partecipato  sempre con lo  stesso entusiasmo. Vedere i bambini  così felici di condividere il proprio ambiente con le famiglie è una cosa bellissima. Tra giochi, corse e voci  dei bambini In tutto il cortile si respira un aria di festa  che mescolata al profumo delle castagne e dei panini trasmette proprio il calore della famiglia!»

Gaia (classe 5^A) scrive: «Questa è stata la mia ultima Castagnata ed è stata bellissima! C’era un’atmosfera calda e sembrava proprio di aver trascorso una giornata insieme alla Famiglia. […] La nostra scuola è la numero 1 nelle feste!
La Castagnata è un evento che ricorderò a lungo perchè , quando passi per il cortile, vedi le persone sempre felici: è una giornata che TUTTI DOVREBBERO TRASCORRERE!»

Alessandro (classe 5^B) scrive: «“FESTA INDIMENTICABILE!” direbbe qualsiasi persona venuta a questa epica Castagnata.
Non soffermiamoci però solo “fuori”, entriamo nello spirito della Festa. Appena entri dal cancello intravedi subito il mercatino delle quinte: volete restare a comprare qualcosa o proseguiamo il tour? Bene! Volete andare a vedere il posto più nascosto della scuola, la palestra, dove si può vincere un pesce facendo canestro oppure pescare qualcosa dal gioco dei “laghetti”. Cos’è quel banchetto lì in fondo? Ah, è Sr Luisa che ti “interroga” con misure di peso e lunghezza.
Uhm..che buon odore, qualcuno vuole un hot-dog? Molto buono! E ora…un po’ di castagne! Manca qualcosa? Ah, sì, è vero…manca il dessert! Nessun problema, basta andare allo stand dei dolci delle mamme di quarta […]
Ora c’è la lotteria, con magnifici premi!
Che dite? Vi siete divertiti?»